Grosso: «Classifica? Le ambizioni vanno coltivate con i risultati. Ascoli sfida complicata, noi con umiltà e determinazione» / VIDEO

15/Marzo/2019 - 17:50



 

Peschiera - Le dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Fabio Grosso, rilasciate in vista di Hellas Verona-Ascoli, 29a giornata della Serie BKT 2018/19.

«L'Ascoli? E' una partita complicata, anche se non cambia da una all'altra in un campionato equilibrato come questo. Dobbiamo essere bravi a mantenere la lucidità e la determinazione che ci hanno accompagnato ad arrivare a questo momento, sapendo che le difficoltà saranno alte e dovremo essere bravi a gestirle durante la partita per cercare di vincerla. Sfida spartiacque? Noi per primi vogliamo dare questo segnale, quello di una squadra che c'è e che vuole essere protagonista in questo campionato. Mancano ancora diverse giornate e dobbiamo affrontare obiettivi vicini, e al momento c'è quello di affrontare un avversario che viene da quattro risultati utili e da tre trasferte senza sconfitte, che quindi sicuramente ci creerà delle difficoltà. Dovremo fare con pazienza e lucidità una grandissima partita: solo così si porterà a casa il risultato che vogliamo. Gli infortunati? E' bello cominciare a riavere i giocatori a disposizione, perché abbiamo grandi doti all'interno del gruppo: domani sarà importante chi inizierà la partita ma sarà determinante chi subentrerà, cercando di incidere come ultimamente è successo a chi è entrato. Bianchetti leader silenzioso? Lo è tutti i giorni, per il suo modo di fare e l'atteggiamento che ha tutti i giorni: sicuramente è un esempio per tutti i suoi compagni. Ma ognuno dei ragazzi ha le proprie caratteristiche, Matteo è un ragazzo che ha dimostrato -  dopo una lunghissima assenza - di avere tutte le qualità per essere un giocatore molto importante per questo Verona. I tifosi presenti numerosi allo stadio? Me lo auguro, noi dalla nostra parte stiamo lavorando tutti per raggiungere un obiettivo comune, ci dà una grande carica quello che sappiamo questa tifoseria può dare alla squadra. Che Ascoli mi aspetto? E' una squadra che si fa valere, che ha qualità nel reparto offensivo ed esperienza a centrocampo abbinata a grande dinamicità negli interpreti più giovani. Ha le armi per poter dare fastidio a chiunque. I nostri margini di miglioramento? Non ci dobbiamo porre limiti, questa è una squadra che deve mettere alla base grande umiltà e determinazione per affrontare quotidianamente gli allenamenti e ogni partita che arriva. E deve essere ambiziosa, caratteristica che va coltivata con i risultati».

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it